PratiToday

Municipio XVII: pochi soldi sul piatto del bilancio

Saranno circa 7,5 milioni di euro, un milione in meno rispetto all'anno scorso. Questi i fondi che secondo le previsioni di bilancio, la giunta capitolina destinerà al Diciassettesimo municipio. Il presidente del Muncipio De Giusti lancia l'allarme

La crisi non risparmia niente e nessuno. E così anche le casse del Municipio sono destinate quest’anno a rimanere più povere. L’allarme lanciato dal presidente del Municipio Antonella De Giusti è chiaro: «La situazione è drammatica - aveva detto a Repubblica meno di un mese fa - e i tagli al bilancio previsti dalla giunta Alemanno sono un’offesa alle esigenze dei cittadini».

Da allora molto poco è cambiato, anche se dopo la rivolta dei Municipi il Comune è corso ai ripari promettendo altri 13 milioni di euro a disposizione dei diciannove minisindaci. Ma della ripartizione di questi fondi aggiuntivi non si sa ancora nulla. E in tutto, secondo le previsioni di bilancio, la giunta capitolina intende destinare al Diciassettesimo circa 7,5 milioni di euro, un milione in meno rispetto all’anno scorso. 

Tra le voci più colpite dalla riduzione dei fondi ci sono quelle per la manutenzione stradale e il verde pubblico. Se lo stanziamento per gli interventi sulla mobilità sarà ridotto del 61%, passando da più di un milione a meno di 442mila euro, i fondi per la manutenzione dei giardini caleranno del 40,48%, passando dagli attuali 42mila a 17mila euro.

«Siamo al verde, nel vero senso della parola - commenta l’assessore all’Ambiente Roberto Tavani - Avevamo chiesto 100 mila euro per la manutenzione di parchi e giardini pubblici, senza considerare tutto quello che andrebbe fatto per la cultura dell’ambiente. E invece non solo questa giunta ci dà pochi soldi, ma continua anche ad abbattere indiscriminatamente alberi senza sostituirli e a fare enormi passi indietro per quel che riguarda la mobilità alternativa, il rispetto della natura, la ciclabilità».

Non va meglio sul fronte delle attività culturali, per cui saranno a disposizione 20mila euro, quasi il 63% in meno rispetto al 2008. Ma ad essere più colpite sono le spese correnti del Municipio, quelle cioè che riguardano la normale amministrazione, il regolare svolgimento dei servizi e la burocrazia.

 Qui i tagli dovrebbero arrivare al 78,55%. Ma non è solo questione di cifre. Secondo la De Giusti tra poco potrebbero mancare addirittura i soldi necessari a comprare lo scotch bi-adesivo per attaccare le fotografie sulle carte d’identità. Figurarsi allora gli stanziamenti per i parcheggi, gli asili nido o la riqualificazione di piazzale Clodio.

E non è ancora tutto. Perché a rimanere davvero semi vuote saranno le casse delle attività sportive: - 82,56%, cioè solo 6mila e 400 euro per gli investimenti in strutture ed eventi dedicati allo sport, sia in interno che all’aria aperta.

Articolo a cura di





Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 13 contagi in 24 ore nel Lazio. "Preoccupazione per aeroporti e stazioni di Roma"

  • Coronavirus, a Roma appena 2 nuovi contagi in 24 ore: sono 3055 gli attuali casi positivi

  • Coronavirus, a Roma 3 nuovi casi in 24 ore: 3163 gli attuali casi positivi

  • Coronavirus: 10 nuovi positivi nel Lazio, dal 3 giugno sorvegliati speciali stazioni ed aeroporti

  • Coronavirus, a Roma tre nuovi casi. Altri due nel resto del Lazio

  • Coronavirus, a Roma 10 nuovi contagi: sono 2754 gli attuali casi positivi nel Lazio

Torna su
RomaToday è in caricamento